Il viaggio

2014 | Primavera – Autunno

Sono entrato a Petra ad autunno inoltrato, quando i colori regalano ancora molto e i silenzi sono più profondi che mai. Il brusio della vendemmia è ormai lontano, ma nell’aria se ne percepiscono ancora profumi e vibrazioni. E’ il momento in cui tutto è pronto per riposare, in attesa della primavera che porterà nuovamente la vita.

Sono entrato a Petra ad autunno inoltrato, senza averla voluta conoscere prima, senza aver chiesto niente ad alcuno: volevo perdermi in essa per raccoglierne tutte le suggestioni e impressioni in modo naturale, spontaneo, istintivo, personale. E così è stato. Quel sole caldo che tarda ad abbassarsi e fa lunghe le ombre, i filari che si susseguono ordinati a perdita d’occhio, l’aria di mare e di terra che accompagna i tuoi passi, gli ulivi, una chiesetta che spunta dal nulla, i cieli senza fine e le nuvole che viaggiano, le persone che la abitano.

Sono entrato a Petra ad autunno inoltrato, ma ero più che certo che questo fosse un luogo magico sempre, come magica è la sua luce. Avevo promesso a me stesso di ritornarci, per raccontarla ancora più intensamente, attraverso tutto il suo Tempo, tra la primavera e l’autunno, seguendo le fasi che le sue vigne e gli oliveti e i campi di grano vivono durante un anno. E senza mai trascurare l’opera dell’uomo, il suo lavoro, la sua professionalità, la sua passione, il suo amore per questa terra. Così potentemente presente.

Dicono che le promesse vadano mantenute. Che allora questo viaggio un po’ speciale abbia inizio. Un viaggio che, tra fotografia e parola, tra colori e bianconeri, ci porterà fino a novembre di questo 2014. Un viaggio al quale vi invito a unirvi attraverso questo blog, “tra vigneti e olivi in terra di Toscana, tra una primavera e un autunno, via via raccontando“.

Con amicizia ;-)
Alberto Bregani

———–

Alberto Bregani per Petra Winery, Gruppo Terra Moretti
http://www.petrawine.it
2014©AlbertoBregani/TerraMoretti